Alcune persone ed aziende che vivono – o hanno sede- nel cuore della Capitale hanno inviato una lettera al Sindaco Eberhard van der Laan chiedendo uno stop alla “Disneyfication” del centro della città.

Per l’appunto, i cittadini mettono in luce come la trasformazione in lunapark della città, sia il risultato della forte stagione turistica appena terminata ma va sottolineato che il flusso di visitatori è in continuo aumento e tutto ciò sta portando gli stessi ad evitare completamente la zona centrale di Amsterdam.

Nel giro di 5 anni il numero di turisti è raddoppiato e il comune è in attesa della costruzione di altre migliaia di camere per cercare di ammortizzare meglio il flusso. Inoltre, il comitato d’Oude Binnenstad ha segnalato che il consiglio comunale non ha ancora trovato una soluzione per la questione degli affitti illegali su piattaforme come Airbnb.

Durante un’intervista con il portale Nos il cittadino Bert Nap, che vive nel centro della Capitale da ormai 40 anni, ha sottolineato come la situazione sia totalmente cambiata: “Prima conoscevo i miei vicini, adesso vivo accanto a turisti che vanno e vengono, che organizzano feste e fanno baldoria proprio accanto alla porta di casa mia. La situazione è fuori controllo”, ha affermato lo stesso.

Oltre a ciò, le società e i residenti sono seriamente preoccupati per l’espansione a macchia d’olio di negozi di souvenir, gelaterie e snack bar di scadente livello.

Il Consiglio Comunale ha recentemente stanziato 1m di euro extra per contrastare gli affitti illegali ed ha lanciato una campagna volta alla distribuzione dei turisti lungo tutta l’area della città.