I quattro partiti della coalizione sono divisi sui piani per eliminare una norma di legge che considera reato insultare il re, ha detto oggi il Telegraaf. La maggioranza dei parlamentari sostiene il piano, che è stato introdotto per la prima volta dal precedente governo, ma i due partiti cristiani della coalizione sono veementi oppositori, ha detto il giornale.

E anche il VVD ha i suoi dubbi, dicendo che la misura non è desiderabile. Probabilmente i parlamentari discuteranno il disegno di legge, presentato da GroenLinks, Partito socialista (SP) e partito laburista (Pvda) la prossima settimana.

L’Olanda è uno dei pochi paesi in Europa dove esiste il reato di “lése-majesté”, “lesa maestà” per il quale la pena massima è di cinque anni di carcere. Il disegno di legge è stato congelato dopo le ultime elezioni generali perché è stato considerato troppo controverso.

Nel 2016 un attivista anti-monarchico ha rischiato un processo per aver insultato la famiglia reale olandese durante  una manifestazione ad Amsterdam nel 2014.

Abulkasim Al-Jaberi venne arrestato durante un corte anti Zwarte Piet per aver gridato “si fottano il re, la regina e la monarchia ‘. Il caso è stato poi archiviato dopo che i funzionari hanno deciso che la dichiarazione non era un crimine perché inserita nel dibattito pubblico.