I Paesi Bassi sono spesso usati per eludere il pagamento delle tasse, come recentemente è successo con Netflix. Sebbene non sia un reato, questa pratica perpetrata in Olanda costa al mondo 22 miliardi di euro ogni anno. Il professor Arjan Lejour dell’Università di Tilburg ha eseguito i calcoli, riporta Trouw.

Il professore ha preso in considerazione 10 indagini internazionali sulle agevolazioni fiscali. In base agli investimenti esteri che entrano nel paese  per uscire quasi immediatamente, ha calcolato la quota dell’Olanda. Tantissime multinazionali, grazie a società che mettono a disposizione indirizzi postali, fanno transitare denaro nel paese. Così facendo, evitano di pagare le tasse allo stato dove si è creato profitto. Ovviamente non sono pagate neanche all’Olanda, dato che non tassa questo tipo di denaro.

Lejour ritiene questo comportamento socialmente inaccettabile. “Va contro lo spirito della legge. Queste società che mettono a disposizione indirizzi postali per incanalare denaro servono solo a non pagare le tasse”.