A Leiden, alcuni studenti sono stati colpiti con un fucile ad aria compressa mentre nuotavano nei canali del centro città, dice Omroepwest. Due di loro sono rimasti feriti. Le indagini hanno portato all’arresto di un 20enne della città, dice la polizia.

Gli studenti nuotavano presso il Rapenburg nel centro di Leiden, l’8 maggio scorso, quando all’improvviso due di loro hanno sentito una fitta acuta e hanno notato delle ferite, dice il portale locale. A quel punto hanno notato che il dolore era stato causato da ferite da arma ad aria compressa. Gli studenti, secondo Omroepwest, sarebbero al primo anno e membri dell’associazione studentesca Augustinus.

Il 20enne in manette era sotto l’effetto dell’alcol e sarebbe un membro della confraternita Minerva.