NL

NL

Leiden, archeologi scoprono fortezza spagnola del XVI secolo

Gli archeologi di Leiden hanno scoperto i resti di una fortezza spagnola, risalente alla Guerra degli 80 anni, anche conosciuta come la rivolta olandese contro il dominio spagnolo.

La fortezza di Lammenschans fa parte di una famosa leggenda locale. Alla fine dell’assedio le truppe spagnole fuggirono, ma abbandonarono una pentola con dello stufato ancora dentro.  Quest’ultimo si dice essere l’origine dell’hutspot – piatto olandese fatto con bollito, puré di patate, carote e cipolle. 

La leggenda narra che l’orfano olandese Cornelis Joppenszoon, il 3 ottobre 1574, trovò nella fortezza abbandonata lo stufato, fatto con pastinaca e carote. Circa 446 anni dopo sono stati rinvenuti pezzi di forchette, cucchiai di peltro, bicchieri, vasellame, lenze e una perlina, oltre ad alcune porzioni del fossato escavato. 

L’orfano raccolse lo stufato e camminò per un chilometro a nord fino alle mura della città di Leida. Mentre i watergeuzen – pezzenti di mare – tra cui mendicanti e pirati che aiutarono a combattere gli spagnoli, arrivarono in città con pane bianco e aringhe.

Nacque così una traduzione. Da allora la città di Leida celebra la sua liberazione, sotto la bandiera “Leida non è più nei guai”. E come da tradizione, il 3 ottobre vengono serviti stufato, pane bianco e aringhe. 

“La scoperta di Lammenschans coincide proprio con il mese della liberazione. I nostri archeologi hanno trovato i resti di quella che a volte sembrava una semplice leggenda” afferma Willy de Zoete, deputato alla Cultura e al Patrimonio della Provincia di Zuid-Holland. “La terra del Zuid-Holland rappresenta così un residuo speciale del nostro legame con la storia”. 

La posizione esatta del sito era completamente sconosciuta. Pochi tentativi sono stati fatti per trovare il sito fino a quando non è stata lanciata una campagna di crowdfunding nel 2017. Quest’ultima era in linea con il progetto infrastrutturale di RijnlandRoute, che ha reso possibile scavare sopra e sotto l’Europaweg.

Gli oggetti trovati nel sito risalgono al XVI e XVII secolo, secondo una dichiarazione della provincia. Nel sito sono stati raccolti anche diversi altri sacchi di terreno, che veranno analizzati nei prossimi mesi.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli