Il sottosegretario Van der Burg mira a presentare un disegno di legge alla Camera  alla fine della prossima settimana, per distribuire meglio i richiedenti asilo nei Paesi Bassi, scrive NOS.

In un dibattito parlamentare, Van der Burg ha riconosciuto di non essere stato in grado di avere il disegno di legge pronto entro il 1° ottobre, ma vuole comunque che la legge entri in vigore il 1° gennaio.

Il sottosegretario ha affermato che la legge non è stata ancora approvata dal Consiglio dei ministri e che la staperfezionando” per ottenere abbastanza consensi alla Kamer.

Ma il ritardo è un affare politico: il VVD non vuole che i comuni siano costretti ad accogliere rifugiati contro la loro volontariato, come al contrario vorrebbe l’opposizione di sinistra.

Van der Burg ha sottolineato che la legge deve garantire che ci sia capacità di accoglienza per i richiedenti asilo in più comuni. “Altrimenti la norma non ha senso.” Ciò non significa necessariamente che ogni comune avrà un centro per richiedenti asilo, “ma deve esserci una capacità sufficiente, per la quale ogni Municipalità nei Paesi Bassi si senta corresponsabile in un modo o nell’altro”.