Le persone che viaggiano in aree “sotto controllo dei terroristi” possono finire in galera per un anno se non hanno un permesso ufficiale di visita, rilasciato dalle autorità olandesi. E’ questo il contenuto di un emendamento all’attuale codice penale in discussione in parlamento. I giornalisti e gli operatori in missione umanitaria saranno liberi da tale obbligo ma tutti dovranno fare richiesta digitale di autorizzazione, quando verrà attuato l’emendamento introdotto dal ministro della giustizia Ferd Grapperhaus.

L’attuale giurisprudenza chiarisce che coloro i quali rimangono nelle aree dell’Iraq o della Siria sotto controllo dell’IS, sono considerati fiancheggiatori dei terroristi, afferma il ministro. Questo perché possono rappresentare un pericolo per i Paesi Bassi una volta rientrati nel paese, afferma il ministero.

La bozza è stata presentata al consiglio di stato e al dipartimento del pubblico ministero per pareri legali