The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

INTERNATIONAL

Leersum, arrestato uomo sospettato di essere coinvolto nel genocidio in Ruanda.

La richiesta di asilo nei Paesi Bassi era già stata respinta due volte



L’unità criminale internazionale della polizia olandese martedì ha arrestato un uomo ruandese di 69 anni a Leersum, vicino a Utrecht. L’uomo sarebbe coinvolto nel genocidio del 1994 nel paese africano. 

Le autorità ruandesi avevano chiesto l’estradizione di Venant R, nel 1994 direttore regionale di un istituto agricolo regionale dove mille uomini, donne e bambini tutsi sono stati uccisi dopo aver cercato rifugio, come riporta NU.nl.

Le autorità ruandesi sospettano che R. abbia informato i soldati e milizie della presenza dei rifugiati poi trucidati nel complesso.

La richiesta di asilo di R. nei Paesi Bassi è stata respinta dai funzionari dell’immigrazione e in appello nel 2000. 

Dalla dichiarazione del pubblico ministero non è chiaro perché l’uomo si trovasse ancora nei Paesi Bassi. 

Il genocidio del 1994 in Ruanda è costato la vita a circa 800.000 civili.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!