The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BELGIO

Leak rivela: il Belgio ha votato l’Arabia Saudita in Commissione diritti umani. Il primo ministro: un grave errore

La difesa del ministro degli esteri: lo abbiamo fatto per migliorare la situazione delle donne arabe



Un leak di mail della delegazione belga all’ONU ha messo in imbarazzo il governo di Brussel: come dice il portale RT, sulla base della missiva in possesso della stampa, la delegazione belga sarebbe stata istruita per votare a favore della contestata inclusione dell’Arabia Saudita nella neonata Commissione delle Nazioni Unite sullo status delle donne (CSW) e per assicurarsi che il suo sostegno fosse reso noto ai sauditi.

Una prassi anomala, dicono tutti i commentatori; è anomalo rendere pubblico il voto ed è ancora più anomalo comunicarlo ad altri. I documenti, citati dal media belga 7sur7, rivelano che i diplomatici belgi erano stati incaricati dal governo di informare non solo i sauditi ma anche gli altri governi.

In difficoltà il governo: il primo ministro Charles Michel ha detto alla stampa che discuterebbe di nuovo la decisione, se fosse possibile tornare indietro, sostenendo di non approvarla.

Tuttavia, secondo un carteggio in mano al sito UN Watch, il governo belga avrebbe avuto tutto il tempo per valutare la posizione della sua delegazione diplomatica, quindi non sembrerebbe credibile la tesi che il governo non fosse informato.

Il ministro degli esteri, anzi, ha difeso la posizione: abbiamo dato il voto ai sauditi per renderli più “femministi”

Le mail, rese pubbliche dal partito verde belga, hanno esposto l’unico governo del quale è ora nota l’opzione. Tuttavia, in base ai risultati, l’Arabia Saudita avrebbe ottenuto il consenso di 47 delegazioni su 54 ammesse a votare: la decisione belga, quindi, seppur sorprendente non è stata determinante.

Molti paesi hanno difeso il voto. La Norvegia ha dichiarato che le procedure interne all’ONU sono “non pubbliche” e anche la Svezia ha sottolineato come si tratti di una questione riservata. Stessa posizione quella di Regno Unito e Irlanda che hanno rifiutato di rivelare le loro decisioni in merito all’Arabia Saudita



31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!