Edwin Wagensveld, uno dei leader del movimento islamofobo Pegida avrebbe preso parte insieme a Tatjana Festerling, esponente dell’estrema destra tedesca, e altri attivisti ad una serie di ronde anti-rifugiato alla frontiera tra Bulgaria e Turchia. Lo racconta il quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine. La donna, in un suo status su FB avrebbe scritto che insieme a “Ed l’olandese e altri, avrebbe sorvegliato il confine per fermare gli invasori”.

La Festerling, già esponente di Pegida in Germania, avrebbe specificato nel suo post che la partecipazione ai pattugliamenti, sarebbe avvenuta senza armi, in supporto alle autorità bulgare e a titolo gratuito.

Tuttavia, nelle foto in cui vengono ritratti, indossano divise simili a quelle delle milizie di ribelli pro-Russia nella guerra del Donbass. Il gruppo di simpatizzanti di Pegida ha fatto appello a volontari di tutta Europa affinchè vadano a “proteggere le frontiere dagli invasori”.

Wagensveld è stato fermato diverse volte dalle forze dell’ordine durante le manifestazioni di Pegida; ad Amsterdam è stato portato via dagli agenti per aver esposto un adesivo con la versione stilizzata di una svastica