NL

NL

La vendita di sigarette non conosce crisi. Impennata del mercato illegale

Il numero di fumatori nei Paesi Bassi è ritornato a crescere dopo 5 anni: come riporta AD 10 miliardi di sigarette sono state accese nel 2016, 200 milioni in più rispetto all’anno precedente.

I risultati sono stati estratti dal report annuale SUN (elaborato per controllare il contrabbando  di sigarette), redatto dall’azienda di ricerca KPMG per conto dell’industria del tabacco.

I dati di quest’ultimo report sembrano confermare il trend positivo degli ultimi anni rilevato anche dal Centraal Bureau vor de Statistiek. Il report illustra anche che è significativamente aumentato il numero di sigarette prodotto illegalmente: sono state 720 milioni quelle fumate nel 2016, 100 milioni in più rispetto all’anno precedente. Le restanti 12 miliardi di sigarette fumate nei Paesi Bassi sono state importate legalmente o comprate esentasse presso gli aereoporti.

Le sigarette di contrabbando vengono importate dalla Polonia, Bielorussia e Russia nonostante la produzione avvenga nei Paesi Bassi: ad Utrecht, ad esempio, è stata recentemente scoperta e chiusa una fabbrica illegale che produceva centinaia di migliaia di sigarette al giorno.

Aumentano i consumi e gli introiti derivanti dalle tasse applicate sull’industria del tabacco: 2.478 miliardi di euro le entrate dello scorso anno, 55 milioni in più rispetto al 2015. Aumento spesso contestato dalla stessa industria del tabacco che si è spesso espressa in netto contrasto contro i picchi della tassazione poiché questi incentivano la produzione ed il commercio illegale di sigarette.

Il report annuale elaborato dalla KPMG per conto dell’industria ha comunque già in passato attirato numerose critiche di imparzialità e di distorsione dei dati. Questo il commento di Luk Joossen della Belgian Anti-Cancer Association: “I nostri studi mostrano che non c’è stato alcun aumento nel contrabbando di sigarette negli ultimi 20 anni, ma l’industria del tabacco continuerà ad affermare il contrario per evitare l’aumento delle tasse”.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli