UNIVERSITY

UNIVERSITY

“Numero chiuso irragionevole”, associazioni studentesche contro i criteri di selezione delle università

Le organizzazioni studentesche ISO e LSR, sulla base della loro ricerca, sostengono che alcune università olandesi hanno rifiutato di applicare la legge sui criteri di selezione degli studenti. Le procedure di selezione dell’Università di Amsterdam, dell’Università di Leiden e dell’Università di Groningen stanno violando la legge, sostengono le unions secondo ANP.

Nel 2014 il governo ha deciso di concedere per i corsi universitari un numero limitato di posti. Dall’anno accademico 2017/2018, le università olandesi dovranno quindi selezionare i loro studenti.

Ma, secondo ISO e LSR, alcune università stanno mettono alla prova solo l’aspetto “intellettuale” del futuro studente, senza prendere in considerazione la motivazione o la personalità. Ad esempio, l’Università di Amsterdam chiede ai futuri studenti per i Bachelors in Medicina di testare il loro livello d’istruzione. E coloro che non raggiungeranno il livello richiesto dal test, non potranno passare al secondo turno. Questo, secondo le organizzazioni, è illegale.

“È obbligatorio scegliere i futuri studenti in base ad un insieme di criteri diversi“, ha dichiarato Gabriele van Rosmalen, presidente della LSR, scrive l’ANP. “Chiediamo agli studenti che sono stati erroneamente esclusi di rivolgersi a noi”.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli