Il partito liberal-democratico D66, parte della coalizione di governo, ha chiesto al parlamento un intervento urgente per consentire agli asili nido di rifiutare i bambini che non sono stati vaccinati, scrive il Parool.

La chiamata arriva sulla scia di un’epidemia di morbillo in un asilo del l’Aia questa settimana, che ha coinvolto tre bambini che non erano stati vaccinati. Uno di loro potrebbe aver contratto la malattia durante le vacanze all’estero, ha detto il presidio sanitario locale GGD Haaglanden.

Un quarto bambino ha, probabilmente, contratto il virus particolarmente pericoloso per donne incinte e bambini molto piccoli.

La deputata D66 Rens Raemakers ha detto che l’epidemia è il risultato della riduzione dell'”immunità di gregge” anche se l’istituto di sanità pubblica RIVM ha detto in precedenza che tale collegamento è attualmente difficile da confermare.

Il 90,2% dei bambini olandesi è vaccinato contro morbillo, poliomielite e pertosse. Questo livello è inferiore al 95% considerato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come soglia minima per “l’immunità di gregge”.

La proposta ha numeri per poter essere approvata.