The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Le scuole resteranno aperte. Decisione “irresponsabile”, dice Wilders.

Il governo ha deciso che per il momento le scuole resteranno aperte. La preoccupazione dei partiti di coalizione e di opposizione è alta.

Giovedì il Primo Ministro ha annunciato misure più rigorose nella lotta contro Covid-19, ma chiudere gli asili nido, le scuole elementari e le scuole superiori non rientra le decisioni adottate.Geert Wilders, leader del PVV, in un dibattito ha definito la decisione di Rutte come “irresponsabile” e che “gioca con la vita delle persone”,  riferisce NOS. Anche FvD, PvdD, 50Plus, DENK e PvdA concordano con la chiusura delle scuole.

Il PvdA non ha appoggiato la proposta del PVV di chiudere immediatamente tutte le scuole, motivo per cui la misura non è stata approvata. Un’istanza presa dalla maggioranza stabilisce che  i genitori decidono di tenere i loro figli a casa non dovrebbero essere multati.

Il governo si pentirà presto della decisione di non chiudere le scuole. “Se continua così, i Paesi Bassi si ribelleranno. I genitori non manderanno i figli a scuola e gli insegnanti si metteranno in malattia. E sono d’accordo con loro” – Wilders.

Il leader di GroenLinks, Jesse Klaver, ha chiesto al governo di assicurarsi che le scuole dispongano di risorse sufficienti per combattere il virus. Secondo Klaver, lavarsi le mani regolarmente è già un compito per la famiglia a casa, figuriamoci per un insegnante con dozzine di alunni. E chi pulirà le maniglie delle porte nelle scuole? Chiede Klaver.

Il D66 ritiene che il governo si stia assumendo una grande responsabilità nei confronti dei dirigenti scolastici, in particolare nel Nord Brabante – la provincia  più colpita dal coronavirus con 273 su 614 test positivi nei Paesi Bassi. Il partito della coalizione ha chiesto al governo di riconsiderare la chiusura delle scuole nella provincia.

Il primo ministro Mark Rutte ha difeso la sua decisione di tenere aperte le scuole. In parlamento ha detto: “Non è che voglio che le scuole rimangano aperte. Ma seguo il consiglio di esperti che affermano che i rischi per i bambini sono considerevolmente inferiori.” – ha detto in parlamento il premier. Rutte ha fortemente negato di “giocare con la vita delle persone” e ha aggiunto “Se chiudiamo le scuole, mancheranno molte figure in settori come l’assistenza sanitaria, i GGD, i vigili del fuoco e la polizia.” Se i bambini devono restare a casa, almeno uno dei loro genitori non può andare al lavoro.

Pic Source: Pixabay