The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Le rappresentazioni delle donne e della schiavitù nei testi scolastici

Come emerge dalla ricerca condotta dal giornale Historisch Nieuwsblad, gli uomini sono molto più rappresentati delle donne nei testi scolastici olandesi. Il rapporto è di 10 a 1.

La rivista confronta sette programmi di insegnamento di storia della scuola secondaria. Esamina se le rappresentazioni di donne siano adeguate e se i dati sulla schiavitù dovuta al colonialismo siano o meno corretti.

E. Tendayi Achiume, specialista delle Nazioni Unite sul razzismo e sulla xenofobia, mette in dubbio che la società olandese sia intrinsecamente inclusiva e tollerante. Chiede quindi al governo di fare in modo che le storie sulla schiavitù coloniale siano al centro dei sistemi educativi olandesi. Aggiunge che questo è centrale per combattere i pregiudizi. Facendo studiare questi argomenti agli studenti, i ragazzi sono più inclini a riflettere sugli episodi contemporanei di razzismo.

Lo studio fatto dalla Historisch Nieuwsblad è anche in risposta a questi commenti. L’analisi mostra che il 9% del materiale didattico totale è dedicato al colonialismo, e il 4% alla schiavitù. Oltre a questo, i risultati mostrano la poca rappresentazione delle donne. Scarseggiano anche le rappresentazioni di ciò che non riguarda l’Olanda a livello geografico. Circa un quarto del materiale si concentra sui Paesi Bassi, il 36% sull’Europa occidentale, mentre solo il 2% è sull’Africa e sull’America meridionale. I ricercatori commentano: “Probabilmente non è possibile dare maggiore attenzione a questi temi, perché gli autori dei libri scolastici devono seguire le linee guida date dal governo. Devono coprire tutti i periodi dalla preistoria a oggi.”

Cover Pic: Pixabay