I premi “Loden Leeuw” (letteralmente “Leone di piombo”) , per la pubblicità più irritante del 2020 sono stati consegnati. I “fortunati” vincitori sono stati quest’anno il marchio di caramelle tedesco Haribo e alla celebrità olandese Martien Meiland, nel programma televisivo Radar di lunedì.

È il secondo anno consecutivo che Haribo vince il Loden Leeuw per lo stesso annuncio, ottenendo quest’anno il 39 per cento degli oltre 103mila voti. “Spengo immediatamente quelle voci o esco dalla stanza”, ha detto un elettore a proposito dell’annuncio della società tedesca delle caramelle. Un altro ha detto: “Con mio grande disappunto, questo annuncio è rimasto tale e quale!” Haribo non ha partecipato alla presentazione e, a differenza dell’anno scorso, ha rifiutato di accettare il premio.

Eccolo qui: le vocine bambinesche dei protagonisti sono effettivamente una tortura per le orecchie, e l’ululato finale la cigliegina (cringe) sulla torta.

Il secondo posto per la pubblicità più fastidiosa è andato alla pubblicità di Hornbach in cui un uomo inizia una relazione con la sua sega (proprio così!9, con il 19 per cento dei voti. Il terzo posto è andato alla pubblicità del Decupre in cui due donne parlano di materassi in memory foam, con il 18,9 per cento dei voti.

 

Martien Meiland ha vinto il Loden Leeuw per la pubblicità più irritante con una celebrità, per il suo spot Vriendenloterij Bingo. Lo spot ha ottenuto il 45 per cento dei voti. Gli intervistati si sono lamentati della frequenza con cui l’annuncio è stato pubblicato. “È gradualmente in ogni pausa pubblicitaria con la sua voce alta e i suoi gesti caricaturali”, ha detto uno di loro. Meiland ha accettato volentieri il premio. “Ne sono molto orgoglioso e sarà messo accanto al mio Televizerring”, ha detto.