I gestori delle piscine all’aperto sono preoccupati perché i prezzi del gas sono alle stelle e nonostante la riapertura stagionale sia programmata non prima di maggio, i costi stanno già aumentando, scrive RTV Noord.

La piscina De Kolck di Meeden e la piscina De Marne di Leens, dicono a NOS che i costi che devono sostenere potrebbero essere fino a tre volte superiori rispetto ad ora. E se venissero scaricati sui clienti, porterebbero il biglietto d’ingresso a 15-20e per un giornaliero, ossia una somma totalmente fuori mercato.

Tra le soluzioni è stato considerato anche  l’abbassamento della temperatura dell’acqua: un grado forse, ma due o tre gradi in meno, avrebbe un impatto significativo sulla salute di molti ospiti.

Le uniche opzioni rimangono i pannelli solari, quindi l’autoproduzione di energia, oppure sovvenzioni dai comuni.