La situazione in Afghanistan è ancora pericolosa, i continui respingimenti espongono le persone al rischio di rapimento, tortura e ovviamente morte. Sono dieci le organizzazioni umanitarie che stanno chiedendo al governo olandese di fermare il refoulement di richiedenti asilo, come riporta RTL Nieuws.

Le organizzazioni in maggio organizzeranno una campagna per richiamare l’attenzione pubblica sulle espulsioni. Le principali vittime di questa politica sono le famiglie con bambini. Dopo la Siria, l’Afghanistan è il paese più violento al mondo dicono le ong. Nel 2017 più di 10 mila civili sono stati uccisi.

La campagna è un’iniziativa comune di Amnesty International, Defense for Children, Don’t send Afghans back, INLIA, Kerk In Actie, Save the Children, foundation LOS, UNICEF Olanda, e il consiglio olandese per i rifugiati VluchtelingenWerk Olanda.