The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Le manifestazioni violente dei boeren impauriscono la politica: tre province ritirano le norme sull’azoto. Parlamento critico



source pic: http://dutchaidan.blogspot.com/2019/10/boerenlul.html

 

La lobby degli agricoltori LTO Noord ha dichiarato al sito web Nu.nl che non sospenderà gli agricoltori coinvolti in atti di violenza durante le proteste di lunedì sull’inquinamento da azoto. I  trattori si sono riuniti lunedì intorno ad otto edifici del governo provinciale in una protesta coordinata per fare pressioni sul governo nazionale. A Groningen, gli agricoltori hanno usato un trattore per abbattere la porta degli uffici del consiglio provinciale.

Un altro trattore ha abbattuto una barriera metallica, mettendo a repentaglio la vita dei ciclisti. Pur condannando la violenza, la portavoce Trienke Elshof ha dichiarato al sito Web che i disordini andavano gestiti dalla polizia. LTO Noord fa parte di LTO Nederland, che rappresenta gli interessi di circa 35.000 agricoltori.

A seguito delle proteste di lunedì, tre province hanno sospeso le norme per contenere l’inquinamento a base di azoto, imposto in seguito ad una sentenza del Consiglio di Stato secondo cui i Paesi Bassi non stanno facendo abbastanza per combattere l’impatto del protossido di azoto e dell’ammoniaca. Secondo studi, l’agricoltura sarebbe responsabile del 41-46% delle emissioni.

Drenthe, Overijssel e Gelderland hanno annunciato di aver ritirato i contestati provvedimenti. Il Frisland ha deciso venerdì di ritirare la sua norma a seguito di una protesta analoga.  La violenza è stata condannata da parlamentari e commentatori che hanno affermato come la decisione dei quattro consigli di cambiare le loro regole sulla scia delle manifestazioni violente non è tollerabile. “Raramente nei Paesi Bassi si vedono governi arrendersi così rapidamente alle proteste”, Jan Brouwer, direttore dell’ordine pubblico e dell’istituto di sicurezza ha detto a NOS.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!