Le misure di sicurezza per tutelare la principessa Amalia e il primo ministro Mark Rutte sarebbero state notevolmente aumentate, riferisce De Telegraaf.

I nomi dei due apparirebbero in comunicazioni della criminalità organizzata, che potrebbero indicare piani per un attentato o un rapimento, dice NOS.

In attesa di ulteriori indagini, la principessa Amalia non vive nella sua casa per studenti ad Amsterdam, scrive il giornale. In una risposta a NOS, il Servizio informazioni del governo afferma che non vengono mai fatti annunci sulla sicurezza delle persone e che il primo ministro Rutte quindi non risponderà. Anche la polizia e la Procura non rilasciano dichiarazioni in merito.