NL

NL

Le fotocamere “made in China” ci spiano? Amsterdam le sostituisce

La città sta sostituendo oltre 1200 telecamere cinesi a causa di preoccupazioni riguardanti violazioni dei diritti umani e pratiche di spionaggio. La decisione è stata presa dopo che il consiglio comunale ha discusso a lungo dei rischi associati alle telecamere cinesi, temendo spionaggio e violazioni dei diritti umani, dice AT5.

Una relazione dell’AIVD ha confermato che la Cina conduce attacchi informatici contro i Paesi Bassi: l’assessore alla tecnologia e alla città digitale (ICT & Digitaal Stad) ha annunciato che le telecamere saranno sostituite entro cinque anni, lanciando così un forte segnale a proposito della necessità di trovare alternative ai sistemi cinesi.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli