Secondo  NOS.nl, le famiglie più povere dei Paesi Bassi non hanno beneficiato di alcuna crescita economica negli ultimi tre anni. Quasi 600.000 famiglie avevano un reddito basso nel 2018 ed erano a rischio di povertà, secondo un rapporto dell’Ufficio centrale di statistica.

Il gruppo di famiglie a basso reddito – meno di 1060 euro per una sola persona, 2000 euro per una coppia con due figli – è leggermente diminuito rispetto all’anno precedente, ma è ancora abbastanza alto rispetto al 2016. Il numero oscilla da tre anni tra 570.000 e 600.000 famiglie. In particolare, le famiglie più povere nei Paesi Bassi sono quelle arrivate precedentemente da paesi di guerra. Sette famiglie siriane su dieci sono a rischio povertà a causa del basso reddito; lo stesso vale per oltre il 60 percento delle famiglie eritree.

Le famiglie siriane ed eritree hanno un reddito basso perché hanno difficoltà a trovare un lavoro. Nove rifugiati su dieci vivono di prestazioni dell’assistenza sociale. Per circa un quinto delle famiglie a basso reddito, la situazione non è un problema che colpisce in maniera diretta: hanno risparmi sufficienti per soddisfare le esigenze di base ma quasi mezzo milione di famiglie non hanno un fondo risparmi e il loro salario è troppo basso per coprire gli imprevisti.

Circa 260.000 bambini crescono in una famiglia a rischio di povertà. In particolare, i bambini delle famiglie con un solo genitore corrono questo rischio. Un quarto di tutte le famiglie con padre o una madre single ha un reddito basso: ciò significa che il rischio di povertà per i bambini di una famiglia con un solo genitore è cinque volte maggiore rispetto ai bambini che crescono con due genitori.

Il comune con il maggior numero di bambini in povertà è Rotterdam. Il 17,5 percento di tutte le famiglie con bambini ha un reddito basso in questa grande città. Questo è più del doppio della media nazionale.