Immaginate di vivere in un posto qualsiasi e di scoprire, ad un certo punto, di essere -esattamente- nel centro di un paese. Centro geografico, nel senso del punto centrale di una nazione come lo calcolerebbe un processore. Ecco, immaginate se le coordinate geografiche generiche indirizzassero proprio lì, come punto convenzionale, e che da quel momento la vostra vita diventasse un inferno perché decine, centinaia di ricerche mondiali di un sito web, per identificare la nazionalità,  finissero proprio nel giardino di casa vostra. Questa è la storia di Jacques Huijbregts che vive nel Flevoland, ad Haringweg a Dronten,  che da anni riceve insulti e minacce sul web perché la ricerca non precisa dell’indirizzo postale, finisce sulle coordinate  52 ° 30 0 N, 5 ° 45 0 E, ossia il centro fisico dei Paesi Bassi. E cioè, casa Huijbregts.

La vicenda l’ha raccontata NOS, che ha parlato con gli sventurati: le ultime minacce sono piovute lo scorso weekend, dopo la marcia anti misure Covid ad Amsterdam.

Sui cieli di Museumplein è passato un aereo con la scritta  “Freddo eh? Videre!”. Videre.fail , dice NOS, è un sito web che prende di mira gli oppositori delle misure corona e li chiama wappies. I manifestanti furiosi hanno cercato l’ubicazione del sito e il risultato che è venuto fuori punta ai Paesi Bassi e cioè al 52°30 0 N, 5°45 0

Jacques Huijbregts racconta a NOS che da anni deve spiegare che il suo domicilio ha solo la sfortuna di essere sulla coordinata sbagliata. E’ arrivato anche a chiedere a Google di risolvere la questione, “spostando” il puntatore generico dei Paesi Bassi. Ma loro non c’entrano nulla: è il The World Factbook della CIA ad indicare  52 ° 30 0 N, 5 ° 45 0 E, come posizione dell’Olanda o: Haringweg a Dronten. Che a sua volta ha avuto i dati, calcolati con approssimazione, dalla National Geospatial-Intelligence Agency, la NGA, dice NOS.

Riuscirà a far cambiare le “coordinate d’Olanda”?