Salvato dalla sua coalizione solo perchè appesa ad un filo, questo il commento della stampa olandese a proposito della bufera che ha travolto il ministro degli esteri Halbe Zijlstra ma l’Ambasciata russa a Den Haag sembra non aver gradito le sparate del ministro.

In un comunicato stampa pubblicato nel pomeriggio, pur liquidando la faccenda come un “affare interno dei Paesi Bassi”, la diplomazia russa ha sottolineato come la politica e i media olandesi soffino sul fuoco del sentimento anti-russo.

Nel testo del comunicato, redatto in inglese, si avverte che l’ostilità manifestata nelle continue accuse al Cremlino di “fabbricare fake news” contro l’Occidente rischia di contribuire ad un’escalation e ad un deterioramento nei rapporti con i paesi della NATO.

La situazione tra Olanda e Russia è tesa da tempo. Dopo il disastro dell’MH17 che l’occidente e i Paesi Bassi considerano responsabilità del Cremlino, la tensione è salita nuovamente all’indomani dell’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti. La vice premier Kajsa Ollongren, pochi giorni dopo la sua elezione, ha attaccato in maniera esplicita la Russia.