The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

L’avvocatessa delle foreign fighters a EenVandaag: riportiamo donne e bambini dalla Siria prima che sia troppo tardi



Il governo ora deve lavorare sodo per riportare donne e bambini olandesi dal campo di Al Hol in Siria, ha detto l’Avvocato André Seebregts, che assiste dozzine di donne e bambini nei campi pieni di donne e combattenti dell’IS. “Ora è possibile.”

Seebregts ha ancora contatti regolari con i suoi clienti e in totale assiste 23 donne e più di 50 bambini, suddivisi in due campi. Secondo l’avvocatessa: “I turchi vogliono che queste donne vengano nei Paesi Bassi, i curdi e gli americani anche. Al momento il trasferimento può ancora essere organizzato in modo sicuro. Bisogna fare presto: Assad sta avanzando. Da un punto di vista umanitario e di sicurezza, questa è l’unica alternativa seria”.

Attualmente la situazione è relativamente tranquilla nei campi, dice ad Een Vandaag il giornalista di guerra Hans Jaap Melissen, che sta attualmente coprendo la situazione nel nord della Siria sul posto, sottolineando come le opportunità di portare indietro le persone siano state molte fino ad ora.

Secondo il giornalista, l’amministrazione giudiziaria è pronta a gestire questa situazione e al termine delle pene detentive per le donne, mentre i figli cresceranno in case-famiglia, e comunque sarà molto stretto il controllo su di loro quando la pena sarà stata espiata. “Un tribunale internazionale può gestire un massimo di dieci casi all’anno. E ci vorranno almeno altri 2 anni prima che un tribunale locale possa condurre un processo che soddisfi in qualche modo gli standard occidentali “. Il rientro, quindi, sembra essere l’unica possibilità.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!