Aumentano le offerte di lavoro ma non cala la disoccupazione. Secondo l’istituto nazionale di statistica (CBS), nel terzo trimestre del 2020 le offerte di lavoro sono aumentate dopo la flessione del trimestre precedente. Tuttavia, questo non ha avuto alcun impatto sulla disoccupazione: il numero di disoccupati sarebbe arrivato a 419mila, con un aumento di 70mila nell’ultimo terzo trimestre.

L’aumento delle offerte di lavoro dal secondo al terzo trimestre è stato di 164mila (1.6%). Secondo  CBS “Non è mai successo prima”, dice l’istituto. Ma non è comunque sufficiente a riparare i lavori persi durante il trimestre della pandemia.

In aumento sia il  lavoro dipendente sia quello autonomo. Quest’ultimo oggi rappresenta il 20% dei lavori nei Paesi Bassi.
Le offerte di lavoro, diminuite nella prima metà dell’anno, sono aumentate a partire da settembre. I settori più gettonati: economia, sanità e commercio.
Secondo l’ultimo studio di CBS, la disoccupazione non è diminuita per via delle fluttuazioni del mercato del lavoro.
L’aumento si verifica perchè il numero di persone che cercano lavoro è superiore a quello delle persone che lo trovano. Infatti ci sono 51 posti di lavoro ogni 100 persone, contro i 93 su 100 dello scorso anno.