LAVORO Molte aziende olandesi demansionano i dipendenti non più redditizi

Secondo uno studio condotto dalla società di consulenza Berenschot e dalla compagnia ADP su 800 aziende olandesi, il demansionamento del personale risulta essere una pratica sempre più usata dalle compagnie dei Paesi Bassi.

Un quarto delle società intervistate, infatti, pratica forme di dequalificazione del personale, in particolare nei confronti di lavoratori che hanno superato certe soglie d’età. Intervistato da Nos Hans van der Spek, manager specializzato nella gestione delle risorse umane, ha spiegato come l’aumento dell’età media influisce sulla gestione del personale, chiarendo che chi “non produce più valore aggiunto” per l’azienda deve essere spostato verso lavori più semplici.

Uno scenario forse preoccupante per i lavoratori che subiranno sulla propria pelle le pratiche di demansionamento. Soprattutto in un momento nel quale, sempre secondo il rapporto della Berenschot, il 15% delle aziende intervistate ha dichiarato tagli al costo del lavoro anche tramite licenziamenti e abbassamento dei salari.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli