Borse e scarpe firmate confiscate a sospetti dalla polizia hanno fruttato 232.000 dopo un’asta online, ha riferito il dipartimento dell’accusa.

Scarpe e accessori di Chanel, Louis Vuitton ed Hermes sono stati tra quelli venduti all’asta sul web che si è chiusa il 18 settembre. L’oggetto più costoso venduto è stato un sacchetto Hermes Birkin pagato 10.100 mentre un sacchetto Hermes Kelly è andato via per 8.200e.

Ma dozzine di altre borse sono state vendute per circa 400. Le merci vendute sono state confiscate dalla polizia e dai funzionari fiscali durante le indagini a criminali e sono state autorizzate per la vendita solo se l’indagato non è in grado di dimostrare da dove provenga la sua fortuna.

I funzionari vengono ora addestrati a riconoscere capi firmati originali, che vengono autenticati dai banditori prima di essere venduti. Questa prima asta è stata un tale successo che la polizia sta raccogliendo altri articoli per una seconda vendita, probabilmente entro la fine dell’anno, ha dichiarato il dipartimento della pubblica accusa.