+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

THEATER

L’arte performativa olandese arriva alla Biennale di Venezia

Il Teatro Artemis, il Club Gewalt e Julian Hetzel fanno parte del programma in scena tra luglio e agosto



Il programma culturale Dutch Performing Arts presenterà tre compagnie teatrali e artisti olandesi al Festival Internazionale del Teatro allestito all’interno della Biennale di Venezia sotto la guida di Antonio Latella. Il Teatro Artemis, il Club Gewalt e Julian Hetzel fanno parte di un programma tutto olandese, con diversi spettacoli previsti per luglio e agosto 2019.

La quarantasettesima edizione del Festival Internazionale del Teatro si svolgerà quest’anno a Venezia dal 22 luglio al 5 agosto. Il tema è drammaturgie, declinato al plurale. Come già accennato, a partecipare ad uno degli eventi culturali più prestigiosi del mondo, saranno la compagnia teatrale giovanile Theater Artemis, il collettivo di musicisti Club Gewalt, e il direttore di teatro e artista visivo Julian Hetzel.

Ma questo non è tutto. Durante la serata inaugurale della Biennale di Venezia, l’organizzatore del Festival internazionale del teatro assegnerà il Leone d’argento a Jetse Batelaan, direttore artistico del Teatro Artemis. Batelaan è il primo produttore olandese di teatro per giovani a ricevere questo prestigioso riconoscimento.

Ecco la rassegna degli spettacoli olandesi che si troveranno a questa edizione della Biennale:

Teatro Artemis e Het Zuidelijk Toneel – “La storia della storia” (“Het Verhaal van het Verhaal”). Uno spettacolo per un pubblico dagli 8 anni in su. La prima italiana sarà il 22 luglio 2019 alle 18:00 al Teatro Goldoni.

Teatro Artemis – “Guerra” (“Oorlog”) dai sei anni in su. La prima si terrà al Teatro Goldoni il 24 luglio 2019 alle 18:00.

Club Gewalt – “Yuri, Workout Opera” andrà in scena il 28 luglio 2019 alle 21.00 al Teatro alle Tese. Monteverdi e David Bowie, Wagner, Scriabin e Kanye West, così come Andy Warhol e Marcel Duchamp: questa è l’energia esplosiva del collettivo formato da sette artisti, cantanti, musicisti, attori che offrono un’alternativa anticonformista del mondo dell’opera.

Club Gewalt – “Club Club Gewalt 5.0 Punk” sarà al Teatro alle Tese il 29 luglio 2019 alle 22:30.

Julian Hetzel – “All inclusive” previsto per il 2 agosto 2019 alle 21.00 al Teatro alle Tese. La pièce è stato paragonata alla versione teatrale del film di Ruben Ostlund The Square: al centro, l’estetizzazione della violenza rappresentata da un cumulo di macerie proveniente da alcune zone di guerra in Siria.

Julian Hetzel – “I’m Not Nere, Says the Void” in scena il 3 agosto 2019 alle 19.30 al Teatro alle Tese. Un “poema” sull’assenza tra teatro visivo, danza, scultura e musica elettronica: un lavoro sull’immaginazione e sulla realtà come creazione dello spettatore.

Julian Hetzel – “The Automated Sniper” in anteprima italiana il 4 agosto 2019 alle 21:30 al Tese dei Soppalchi. L’opera riflette sulla relazione tra reale e virtuale e sulla “ludicizzazione” della violenza, quando le guerre sono sempre più combattute a distanza, con i droni; quando per uccidere basta guardare in un monitor.



31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!