CULTURE

CULTURE

L’arte del pellegrinaggio all’Academiegebouw di Groningen

Mecca, Santiago de Compostela, Gerusalemme, Père-Lachaise, Graceland….. 

Il fenomeno del pellegrinaggio, in tutte le sue forme e dimensioni, sta diventando sempre più popolare in tutto il mondo, qual è il motivo? I racconti dei media, come i film di Hollywood e i romanzi best seller, incoraggiano le persone a diventare pellegrini e a condividere le proprie storie sui social media. Pertanto, i motivi di questi “pellegrini moderni” non sono strettamente religiosi, alcuni di loro non si identificano nemmeno come tali. Per rendere le cose ancora più complicate, le storie che condividono online sembrano a volte causare situazioni paradossali.

Tre studiosi condividono le loro opinioni in tre brevi discorsi a partire dalle 20 all’Academiegebouw di Groningen.

Kholoud Al-Ajarma – dottore di ricerca in antropologia, teologia e studi religiosi presso l’Università di Groningen – esplora l’hajj, il pellegrinaggio islamico. Qual è il significato di questo dovere spiritutale obbligatorio nella vita quotidiana marocchina? Suzanne van der Beek studia il cammino e il pellegrinaggio cibernetico. Cosa attira la gente a fare il viaggio a Santiago de Compostela? C’è qualche novità? Infine, Peter Jan Margy – etnologo presso l’Università di Amsterdam e del Meertens Institute, un centro di ricerca della Royal Netherlands Academy of Arts and Sciences – approfondisce il fenomeno dei santuari e dei pellegrinaggi nel mondo moderno. Nonostante siano trascorsi quasi 50 anni dalla morte di Jim Morrison, perché la gente vuole ancora festeggiare sulla sua tomba?

Marjo Buitelaar guiderà una tavola rotonda sul luogo in cui si trova il “pellegrino moderno”. Cosa rende un pellegrino? Non sono solo turisti? Quali sono le loro ragioni per proseguire? Sono solo questi tipi di rituali? Marjo Buitelaar è antropologo e professore ordinario di Islam Contemporaneo presso la Facoltà di Teologia e Studi Religiosi dell’Università di Groningen, Paesi Bassi.  È responsabile del programma del progetto di ricerca finanziato dalla NWO “Modern Articulations of Pilgrimage to Mecca”.

SHARE

Altri articoli