Lo scorso giungo una ragazza 25enne è stata arrestata per avere in programma un viaggio in Siria, con l’intenzione di mettere a punto attacchi terroristici. Stando a quanto riporta il quotidiano locale BN DeStem, pare che il parco divertimenti olandese Efteling fosse uno dei possibili obiettivi.
Il Dipartimento del Pubblico Ministero ha confermato che la donna è stata arrestata ma al contrario ha rigettato l’ipotesi del parco divertimenti come probabile bersaglio. L’arresto è avvenuto dopo il ritrovamento di un burqa nella sua camera da letto da parte dei genitori, prova della conversione della figlia all’Islam.
Stando a quanto riporta il suo avvocato Mark Broere, la giovane donna fu arrestata lo scorso 21 giungo mentre si recava nel Municipio di Werkendam, dove risiedeva, per ritirare il passaporto: aveva infatti in programma di volare in Siria e sposare un jihadista.
Nel suo cellulare sono state rintracciate alcune conversazioni con altre ragazze appartenenti all’ISIS sia in Belgio sia in Scandinavia.

La sospetta ha confermato come il parco Efteling fosse un probabile obiettivo ma dopo aver passato 6 settimane in prigione, ha detto di sentirsi minacciata come  bersaglio per l’organizzazione radicale islamica.