Un progetto che avrebbe dovuto aiutare centinaia di disoccupati del l’Aia è stato abbandonato perché i fondi sono finiti, dice Omroep West.

Il progetto, Energieacademie, è iniziato nel febbraio dello scorso anno con l’obiettivo di formare 560 giovani disoccupati vulnerabili e beneficiari di sussidi affinché diventassero imbianchini, metalmeccanici o installatori di pannelli solari e per farli passare a un lavoro retribuito. Il Comune dell’Aia ha investito 1,3 milioni di euro nel progetto ma alla fine solo diciassette persone sono state aiutate a trovare lavoro, i soldi sono spariti.

Durante l’estate, un’indagine del comune ha mostrato che amministratori e dipendenti si pagavano stipendi e indennità troppo alti e che troppo era stato speso per l’affitto e le spese di arredamento, tra le altre cose: è stata effettuata una riorganizzazione, ma non ha aiutato, dice OmroepWest.

Il consigliere responsabile ha fatto un tentativo di mediazione la scorsa settimana per scongiurare il fallimento, su sollecitazione del consiglio, ma quel tentativo è fallito, scrive in una lettera al consiglio comunale. “La differenza tra l’importo richiesto dai creditori e l’offerta fatta dal consiglio di vigilanza è semplicemente troppo grande”.