NL

NL

L’Aia, aumentano le richieste di eutanasia presso la clinica End of Life

La clinica End of Life è nata nel 2012, a L’Aia, per aiutare i pazienti che non riuscivano a ottenere un’eutanasia dal proprio medico. Tuttavia, secondo Volkskrant, il numero di richieste di eutanasia ricevute quest’anno dalla clinica sarebbe aumentato del 15% rispetto all’anno scorso. All’inizio, infatti, End of Life riceveva circa 210 richieste al mese, mentre dall’inizio di quest’anno il numero è salito a 256.

Secondo la clinica, che da mercoledì si chiama ufficialmente Euthanasia Expertise Center, l’aumento sarebbe dovuto all’atteggiamento più duro della magistratura nei confronti dell’eutanasia.

Nel 2017, infatti, la Procura ha avviato un’indagine penale su un medico che ha eseguito un’eutanasia su una donna di 74 anni con demenza avanzata. La donna ha indicato che voleva l’eutanasia al momento giusto  ma, dopo essere entrata in una casa di cura, ha dichiarato il contrario. Il medico alla fine ha consultato la famiglia della donna ed eseguito l’eutanasia, ma è stato accusato di omicidio ed è dovuto comparire in tribunale la scorsa settimana.

E quello del 2017 non è certo un caso isolato. Secondo il giornale, infatti, sono attualmente in corso altre tre indagini penali, tra cui due su un medico della clinica.

SHARE

Altri articoli