The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

ART

La “zuppa” di Daguerre al Fotomuseum Den Haag: quando la fotografia è un oggetto reale

La mostra "La Soupe de Daguerre": dal 7 settembre al 22 marzo.



Tutti noi scattiamo costantemente con il nostro smartphone. La stragrande maggioranza delle immagini non vengono mai stampate, ma sono condivise online o archiviate in forma digitale. Per questo, generalmente non viviamo queste fotografie come oggetti fisici, ma come immagini invisibili.

Le foto che vengono stampate, tuttavia, non sono automaticamente considerate come oggetti. Una delle ragioni è che il linguaggio visivo della fotografia è in gran parte realistico: la fotografia di una persona è la sua esatta somiglianza.

La fotografia è un mezzo “trasparente”, se guardiamo una fotografia è come se guardassimo direttamente ciò che viene ritratto nella fotografia. Il materiale della fotografia stessa diventa invisibile. Le caratteristiche del materiale di cui è fatta una fotografia sono comunque vitali per la storia raccontata dalla fotografia.

Il titolo della mostra fa riferimento a un’opera dell’artista Marcel Broodthaers, La Soupe de Daguerre (1975), un omaggio a Louis Daguerre, uno degli ideatori della fotografia. Da quando ha inventato il suo dagherrotipo nell’Ottocento, sono stati escogitati molti nuovi modi di produrre fotografie.

Marcel Broodthaers (Saint-Gilles, 28 gennaio 1924 – Colonia, 28 gennaio 1976) è stato un performance artist e poeta belga. È uno dei maggiori rappresentanti dell’arte concettuale che unisce insieme la cultura surrealista insieme alle nuove tendenze artistiche degli anni sessanta e settanta.

La mostra presenta un campione di questa vasta “zuppa” di materiali fotografici e tecniche di produzione della collezione del Gemeentemuseum Den Haag. La selezione di opere invita in tutti i modi per avvicinarsi alle fotografie non come immagini immateriali, ma come oggetti reali.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!