Per la prima volta, la regione spagnola dei Paesi Baschi schiererà una petroliera per portare l’acqua nei luoghi colpiti dalla siccità. Una petroliera olandese rifornirà d’acqua una regione arida a nord-est della città di Bilbao, dice NOS.  In questa regione, la pressione sulla rete idrica è già ridotta di notte per risparmiare acqua. A questo si aggiunge ora l’aiuto della petroliera olandese. L’intenzione è che la ‘Dutch Spirit’, il cui porto di partenza è Dordrecht, consegnerà 2300 metri cubi d’acqua al giorno.

La società idrica Aguas Balbao Bizkaia (CABB) parla in un comunicato stampa di un provvedimento del tutto eccezionale. “Il livello dell’acqua si è abbassato a causa della mancanza di precipitazioni. Inoltre, l’attuale stato di emergenza è dovuto al perdurare del periodo di alte temperature”.

I prossimi giorni saranno utilizzati per coordinare gli approvvigionamenti idrici. Successivamente, la petroliera olandese salperà giornalmente tra Bilbao e la città portuale di Bermeo. Da lì, l’acqua verra’ distribuita verso gli altri luoghi colpiti dalla siccità. Il ‘Dutch Spirit’ ha una capacità di quattromila metri cubi.

“È una delle prime volte che utilizziamo le nostre navi per portare acqua potabile in una regione europea con problemi idrici”, afferma a NOS Tim Schwasta della compagnia di navigazione tedesca E&S Tankers, che guida le operazioni della ‘Dutch Spirit’.

Secondo Schwasta, non è un problema che la nave olandese sia normalmente utilizzata per il trasporto di sostanze chimiche. “I serbatoi sono realizzati in acciaio e hanno uno speciale strato protettivo. In linea di principio è possibile trasportare tutti i tipi di liquidi, compresa l’acqua potabile.”