NL

NL

La sottosegretaria NL anti-Green Pass cacciata. Cosa è successo?

Cosa stava succedendo dietro le quinte intorno a Keijzer, e come si è potuto arrivare a questo?
Un ministro cacciato con effetto immediato non è cosa da poco: irrituale e inusuale.

Keijzer avrebbe effettivamente avuto l’opportunità di andarsene, afferma il giornalista politico di NOS Wilco Boom. “Secondo varie fonti all’Aia, sia il primo ministro Rutte che il leader del CDA Hoekstra le hanno dato l’opportunità la scorsa notte, quando è stato annunciato internamente che ciò sarebbe avvenuto, di mantenere l’onore per sé e di dimettersi. Ma a suo rifiuto è stata messa subito alla porta”.

Secondo fonti giornalistiche, Rutte e Hoekstra avevano provato a farla ragionare. Ma senza successo. La cacciata immediata, tuttavia, è una misura davvero insolita e senza precedenti.

Il conflitto intorno a Keijzer si sarebbe potuto risolvere diversamente, si chiede NOS? Il nocciolo del problema in questo caso era che era in gioco ‘l’unità di governo’.

Mona Keijzer stava già attraversando un periodo difficile nel governo: ha spesso criticato la politica Covid e poi si è fatta intervistare dal Telegraaf dopo le tensioni interne, di fatto sancendo la rottura.

Non solo. Dopo la cacciata dal governo, potrebbe arrivare quella dal partito.

SHARE

Altri articoli