The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BELGIO

La sinistra radicale belga è bilingue e unita: obiettivo un seggio al parlamento europeo

Photos : Stefaan Van Pays, Noor Tounli (Pvda/PTB FB page)

Il PTB/PVDA, la sinistra radicale belga, punta ad un seggio al parlamento delle Fiandre e uno a quello europeo. Sono questi gli obiettivi della lista fiamminga/vallona per il voto del 26 maggio.

In quell’occasione, infatti, verranno rinnovati i parlamenti in Belgio (federale, fiammingo e vallone) e quello europeo.

Il deputato e portavoce del partito Raoul Hedebouw ha lanciato la lista in occasione del lancio della campagna del partito di sinistra radicale presso l’IHECS a Bruxelles, di fronte a circa 400 attivisti.

Per le elezioni europee, la formazione, che si presenta come un “partito nazionale unico” del paese, presenterà il francofono di Bruxelles Marc Botenga e il consigliere comunale di Luven, De Witte come due capolista.

In base agli ultimi sondaggi, che fanno sorridere il partito di sinistra belga, PTB/PVDA potrebbe strappare uno dei 21 seggi riservati al Belgio per il parlamento europeo.

Il PTB / PvdA ha dato Domenica il via alla sua campagna per le elezioni del 26 maggio su una piattaforma di 849 proposte “concrete”, come lotta ai privilegi dei milionari fiscali e trasporto pubblico gratuito per tutti.

I temi principali di questo programma sono la riduzione del crescente divario tra ricchi e poveri, il potere d’acquisto, il clima e l’equità fiscale, ha detto Mertens a circa 400 attivisti.