The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

ART

La ricerca del ‘Momentum’: la mostra sulle sfide odierne alla galleria Voorlinden

Source: Pixabay

Il momentum: il punto di svolta in grado di scardinare qualsiasi cosa già esistente. L’istante in cui una precisa visione emerge e prende importanza. La perpetua ricerca di quell’istante è il filo conduttore alla base della ricerca di molti artisti.

Momentum è anche la mostra che nasce dal bisogno di comunicare le sensazioni provate in questo istante, riunendo i lavori di artisti di vario calibro.  Contando più di 30 opere d’arte, l’esposizione rimarrà aperta al pubblico fino al 20 settembre 2020 alla galleria d’arte Voorlinden a Wassenaar.

I lavori realizzati da artisti come Anish Kapoor, Jacco Olivier, Ryan Gander, e Rineke Dijkstra, si susseguono per tutta la galleria. E anche se eseguiti con tecniche e materiali diversi, tutte le opere esposte sono  accomunate dallo stesso tema: l’oggi. Inteso come il momento di rottura che la società contemporanea sta vivendo, pieno di sfide e scelte. Dal cambiamento climatico, ai problemi legati all’immigrazione, a prove a livello più soggettivo, la mostra fornisce al pubblico uno spaccato sulla società contemporanea.

Prendendo Kapoor come esempio, si nota come lungo tutta la sua carriera la sua ricerca si sia concentrata sugli spazi vuoti, o meglio, sugli istanti in cui un luogo è pieno di ciò che non c’è. Lavorando con specchi, cera e tubi PVC, l’artista indiano-britannico ha eseguito sculture astratte di grandi misure rinomate internazionalmente. Invece, passando ai dipinti di Jacco Olivier, questi sono conosciuti per rappresentare momenti di vita quotidiana in piccoli mondi enigmatici.