NL

NL

La relazione fra colori e società. A L’Aia, True Colors: colore e individuo al Kunstmuseum

G.Lanting, CC BY 4.0, via Wikimedia Commons

L’importanza dei colori dall’arte greca a quella rinascimentale, a quella moderna è un punto fermo e la mostra True Colors, visitabile al Kunstmuseum dell’Aja fino al 29 settembre 2024, mette insieme proprio i punti salienti dell’arte contemporanea con quella moderna e le sue principali icone.

Artisti come Charley Toorop, Donald Judd e Bridget Riley lavorano insieme a Zanele Muholi, Rafaël Rozendaal e Louise Giovanelli in questa ricerca della forza nascosta dei colori, forza relazionata all’identità, alla forma, e alla società. Questa mostra è stata creata dalla AkzoNobel Art Foundation, un’associazione che sostiene artisti emergenti e affermati dando loro incarichi e comprando le loro opere che verranno poi donate e appese negli uffici e negli edifici dei produttori olandesi di vernice.

Esatto, l’industria del colore fa la sua comparsa nel settore creativo e le opere vengono poi esposte in diverse exhibitions, sia in Olanda che all’estero, ma sono, per la prima volta tutte insieme  nelle sale di un museo. Il tema del colore, in tutte le sue sfaccettature, viene largamente esposto e rapportato agli altri importanti temi della mostra, quello dello spazio, dell’individuo, e della società. Oltre sessanta artisti, olandesi e internazionali, hanno preso parte a questo progetto e mostrano, in vari modi, come il tema del colore viene approcciato nella loro arte e quale significato vuole trasmettere. I vari stili verranno messi a paragone in diverse stanze, molto spesso mostrano stili opposti eppure molto simili.

La mostra, però, non ha come pilastro solo la forza del colore, ma vuole anche far vedere come l’essere umano viva in questa condizione di perenne ricerca della propria individualità e identità, offrendo così una riflessione, personale, della società contemporanea. E sono proprio gli artisti ad avere l’abilità di individuare i punti deboli e i punti di forza non solo della società ma anche del singolo individuo.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli