NL

NL

La polizia usa le foto delle telecamere su strada per in procedimenti penali

Le foto scattate con telecamere per targa e sulle quali è possibile riconoscere conducenti o passeggeri possono a volte essere utilizzate nelle indagini penali, dice Sjoerd Top, capo settore del servizio infrastrutture presso l’Unità di polizia nazionale, in un’intervista a Nrc, dice NOS.

Si tratta di telecamere che fanno parte del sistema di riconoscimento automatico della targa (ANPR). Queste 300 telecamere si trovano lungo l’autostrada e hanno lo scopo di controllare le targhe dei veicoli in transito. 55 di queste fotocamere possono anche scattare foto più nitide e catturare istantanee degli occupanti.

Le telecamere registrano le targhe e queste vengono lette da appositi software e confrontate con le targhe presenti nel database della polizia che include fuggitivi, persone che hanno commesso reati o altre che avessero in sospeso una contravvenzione.


All’inizio di questo mese è emerso che negli ultimi cinque anni le telecamere della polizia hanno ripreso autisti e passeggeri lungo l’autostrada senza una base legale per farlo. Quelle foto sono state utilizzate, tra l’altro, per indagini e inchieste, dice NOS.

L’uso delle telecamere per le indagini e l’intelligence è stato interrotto più di due mesi fa, ha detto un portavoce del Pubblico Ministero. In attesa di un’indagine, le foto non verranno più utilizzate per “indagini penali”.

SHARE

Altri articoli