Nei prossimi cinque anni, la polizia di Randstad vuole aumentare la proporzione dei suoi agenti con un background etnicamente diverso al 35%. “L’obiettivo è quello di rendere l’organizzazione più variegata e inclusiva”, hanno detto a NRC i capi della polizia Martin Sitalsing dell’unità Midden-Nederland e Gery Veldhous dell’unità Noord-Nederland, che supervisioneranno l’attuazione di questo piano d’azione.

Nei prossimi cinque anni, la polizia di Randstad avrà bisogno di reclutare 17.000 nuovi poliziotti, dato che i poliziotti in carico ora andranno in pensione. Secondo Sitalsing, questa è “l’occasione ideale per investire nella diversità e in una nuova cultura per portare un vero cambiamento”. La composizione delle forze di polizia può cambiare “investendo di più nel reclutamento”, ha detto.

Le forze di polizia hanno bisogno di essere più diversificate per continuare a fare “ciò che siamo bravi a fare come polizia olandese, cioè stabilire connessioni”, ha detto Sitalsing. “L’agente di polizia della comunità è un po’ un patrimonio culturale e può andare in strada ovunque da solo. In alcuni quartieri, i polizziotti parte di una minoranza sono sotto pressione”.

“Vista la composizione della popolazione nel Randstad, gli agenti di polizia dovranno cambiare significativamente in alcuni quartieri. In alcuni quartieri, il 60% della popolazione ha un background migratorio. Nel Kanaleneiland [di Utrecht] quella percentuale è dell’80. Non siamo affatto vicini a raggiungere quei numeri”, ha detto Sitalsing.