NL

NL

La polizia olandese è sempre meno multietnica: agenti di origine non-occidentale in calo

Secondo Nieuwsuur, la percentuale di poliziotti olandesi di origine non occidentale è in calo. L’emittente lo dichiara dopo aver confrontato le cifre di Statistics Netherlands CBS con i vecchi dati della polizia.

Secondo un report del 2010, nel 2009 il 6.8% degli agenti era di origine non occidentale. L’anno scorso la percentuale è scesa al 6%, mentre quella dei cittadini olandesi di origine non occidentale è salita dall’11% al 13%. Questo dimostra che gli sforzi della polizia di promuovere la diversità si sono rivelati vani.

I numeri di Statistics Netherlands, però, rivelano anche altro. Infatti, un’alta percentuale di agenti non occidentali abbandona la professione dopo appena due anni. La polizia ha allora risposto a Nieuwsuur tramite un portavoce, per scritto. Nella replica la polizia spiega di non essere riuscita a promuovere la diversità, tra il 2010 e il 2015, “per via della politica del governo” .

“La polizia vuole esserci per tutti, e vuole che tutti riconoscano il suo valore e le diano fiducia. È per questo che, per quanto riguarda la diversità, è dal 2016 che sta cercando di recuperare terreno. E per farlo vuole assicurarsi che il 25% dei nuovi funzionari  abbia un background non autoctono, senza che questo ne comprometta i requisiti. Questo risultato l’abbiamo raggiunto nel 2017, ma non nel 2018” dichiara il portavoce. “Per questo motivo la polizia si sta impegnando ancora di più per far interessare i gruppi di riferimento a questo lavoro. Inoltre, sta anche cercando di capire da cosa dipenda l’alto tasso di dimissioni dei funzionari di origine non occidentale.

SHARE

Altri articoli