ELEZIONI 2017

ELEZIONI 2017

La politica contro il premier. I verdi: la normalità di Rutte è lo status quo. Wilders: mi ha copiato il programma

La lettera di Mark Rutte e l’out-out ad “andarsene”, rivolto a chi non ama i Paesi Bassi ha scatenato un vespaio di polemiche. Su Twitter, i leader della sinistra hanno raccolto la provocazione del premier. A cominciare da Emile Roemer, leader del Partito Socialista (SP) che parla delle ‘tante cose da cambiare e dei tanti danni da lui causati. E lui ci chiede di andarcene?’. Roemer aveva annunciato, solo la scorsa settimana, che il suo partito non prenderà parte a coalizioni con il VVD.

 

 

 

Un tono simile, quello utilizzato da Jesse Klaver, leader della sinistra rosso-verde del Groenlinks:

 

“Comportatevi da persone normali, dice Rutte. Ma 400mila bambini che vivono sotto la soglia di povertà non è normale; gente che non può permettersi una cura non è normale. Il razzismo non è normale. La normalità di Rutte è lo status quo”, dice Klaver su FB che aggiunge: “E’ incredibile come l’uomo che ha promosso egoismo e disuguaglianze negli ultimi 6 anni, si elevi ora a difensore dei nostri valori”.

 

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli