BE ??

BE ??

La petizione per limitare le nascite dei piccioni ottiene centinaia di firme

Dopo il lancio di un mese fa, la petizione che “limiterà eticamente” le popolazioni di piccioni a Bruxelles raggiunge le 600 firme.

“Ci sono troppi piccioni sul nostro territorio, e non è con le buone che risolveremo il problema, “ dichiara l’autrice della petizione, Stephanie De Jonghe.

La petizione prevede infatti l’installazione di case contraccettive per piccioni, che dovrebbero rendere sterili le uova tramite un meccanismo oscillante. In più la De Jonghe suggerisce di nutrire i piccioni con chicchi contraccettivi, troppo grandi per essere mangiati dagli altri uccelli.

Secondo la De Jonghe queste misure sono state già prese in altre città, e hanno reso stabili le popolazioni di piccioni “nel giro di pochi anni”.

La petizione ha inoltre l’obiettivo di sensibilizzare le persone su questo problema e indurre le autorità municipali a intervenire. I fondi usati per questa iniziativa, infatti, ridurrebbero i costi di altre misure, come ad esempio le operazioni di cattura dei piccioni, e consentirebbero quindi di risparmiare tempo e denaro.

Oltre a questo, la petizione chiede anche alle autorità di regolamentare i nutrimenti dei piccioni. Questo compito, infatti, dovrebbe spettare a persone responsabili e designate, che il comune dovrebbe munire di apposite “carte alimentari.”

SHARE

Altri articoli