Wassila Hachchi, la parlamentare del D66 che si dimise per lavorare per la candidata alle presidenziali americane Hillary Clinton, non è ancora riuscita a trovare un lavoro retribuito nella campagna elettorale: sta lavorando come volontaria, afferma il Telegraaf.

Secondo il giornale, starebbe distribuendo volantini per la candidata democratica nel New Hampshire, su base completamente volontaria, con solo l’alloggio pagato.

Nel frattempo, però, la già-parlamentare olandese non deve preoccuparsi per lo stipendio: l’Olanda continua a pagarle 6800 euro al mese di indennità.

Hachchi ha rassegnato le dimissioni a fine gennaio. La sua partenza è stata una sorpresa per il suo partito, il D66, e ha causato un certo trambusto.