NL

NL

La nuova emittente sovranista olandese vuole far parlare negazionisti dell’Olocausto

source pic: wikipedia

Come riporta il portale Joop, Haye van der Heyden, uno dei fondatori della nuova emittente Ongehoord (letterlamente ‘inascoltato”) nei Paesi Bassi, ritiene che la nuova emittente dovrebbe invitare e far parlare anche i negazionisti dell’Olocausto. Lo ha dichiarato domenica pomeriggio nel programma radiofonico De Perstribune. Secondo Van der Heyden, chiamato il “capitano dell’umorismo” di Ongehoord Nederland, c’è un dibattito tra i fondatori sul fatto che l’emittente debba offrire spazio a persone che negano che i nazisti abbiano ucciso milioni di ebrei.

Secondo quanto detto da Van der Heyden, ci sono due dilemmi che non si possono risolvere al momento: la negazione dell’Olocausto e la pedofilia dell’Olocausto. Van der Heyden vuol dar loro uno spazio per parlare perchè a tutti dovrebbe essere permesso di dire qualcosa.

Probabilmente, Van der Heyden non è il solo convinto che la negazione dell’Olocausto dovrebbe essere possibile anche con la nuova emittente supportata da PVV e FvD. Uno degli altri fondatori di Ongehoord, Joost Niemöller, ha dichiarato nel 2016 che il negazionista britannico dell’Olocausto David Irving è “il miglior storico della seconda guerra mondiale”.

 

SHARE

Altri articoli