La moschea di Amsterdam West ha deciso di ‘chiamare i fedeli’ alla preghiera, ignorando l’accordo con il comune di Amsterdam. A dirlo è il quotidiano Het Parool.

L’intenzione dei vertici del luogo di culto islamico, è venuto alla luce la scorsa estate nonostante le preoccupazioni dell’associazione di residenti. L’idea di utilizzare gli speaker installati sul minareto, alto 42 metri, per chiamare la folla di fedeli alla funzione religiosa sarebbe stata ribadita al sindaco Eberhard van der Laan, durante la sua visita della scorsa settimana. Il VVD ha chiesto spiegazioni al primo cittadino.

“Nel 2005, quando il consiglio comunale ha dato il via libera alla costruzione della moschea, si è concordato che non ci sarebbe stata alcuna chiamata alla preghiera” ha detto Marja Ruigrok, capogruppo VVD al consiglio comunale, al giornale di Amsterdam. “I residenti devono essere informati su ciò che accade” Per quanto riguarda il VVD gli accordi precedenti dovranno essere rispettati e la Moschea di West, come le altre moschee nella capitale, rimarranno in silenzio.”