NL

NL

La ministra di Wilders crede che la “sostituzione etnica” sia un concetto ONU. In realtà fu elaborato dai nazisti

Con l’annuncio della nomina a ministra all’Immigrazione e Asilo di Marijlin Faber-van de Klashorst, esponente radicale del partito di estrema destra di Geert Wilders PVV e fiera oppositrice di immigrati e richiedenti asilo, sono rispuntate alcune tra le sue dichiarazioni “incendiarie” quelle che hanno spinto anche il VVD di Mark Rutte, partito certamente non ragionevole con i migranti, a sollevare dubbi sull’idoneità di una politica considerata un'”estremista” a ricoprire il ruolo.

Oltre a diverse fake news accertate, la questione che ha sollevato più dibattito è la sua adesione al concetto di “sostituzione etnica”, ossia una teoria complottista molto popolare nei giri dell’estrema destra, divenuta di recente “mainstream”. Ecco, il terrore dell'”esercito di riserva” che i “poteri forti” avrebbero allertato per sostituire etnicamente i nativi europei, un tempo ristretto a circoli della destra neofascista e neonazista è entrato in parlamento e in un dibattito al Senato del 2020 ha suscitato non poco clamore, uno scontro tra la neo ministra e l’allora premier Mark Rutte, proprio sul concetto di “Omvolking”, ossia di sostituzione etnica.

Ecco la trascrizione dell’intervento della discordia: “Presidente, stiamo affrontando un deficit di oltre 100 miliardi e una disoccupazione che potrebbe raggiungere 800.000 persone. Tutti i Paesi Bassi stanno facendo sacrifici. Ma il ministro Kaag per l’Aiuto allo Sviluppo non ne vuole sapere. L’economia olandese si contrae, la disoccupazione aumenta, ma questo ministro non pensa nemmeno di rispettare gli accordi del programma di governo. Non ridurrà certo di 500 milioni. Preferisce pompare volontariamente 484 milioni quest’anno nella rete dei suoi amici alle Nazioni Unite. Come verrà spesa questa somma? Non lo sappiamo. Ciò che è noto è che si sta portando avanti un’agenda di antisemitismo, terrorismo e sostituzione etnica. Perché non viene tracciata una linea attraverso questa follia volontaria? Quanto è stata preventivata questa contribuzione volontaria per il 2021? Mi piacerebbe una risposta dal primo ministro.

Presidente, a causa di tutti questi i…

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli