“Le persone hanno bisogno della loro libertà e vogliono divertirsi”, dice la star di Instagram Famke Louise, 21 anni e 1,5milioni di followers che guida la protesta contro le regole Covid in Olanda, materializzata nell’hashtag #IKDOENIETMEERMEE

La Louise, una delle più seguite influencer del Paese, ha difeso in televisione al programma Jinek la sua posizione scettica con le regole Covid pur ammettendo di adeguarsi comunque alle misure.

https://www.youtube.com/watch?v=e70d7FfhgIM

Nel suo discorso, Famke Meijer (questo il suo vero nome) ha sottolineato che non vuole necessariamente esortare i suoi followers a smettere di seguire le regole corona  come ha suggerito nel suo video. “Questo non è più possibile. Dico “NO” a tutte le misure fino a quando il governo non potrà giustificare in modo verificabile questa politica “, aveva detto su Instagram.

La star di YouTube ha ricevuto molte critiche dopo la sua call nelle ultime 24 ore, scrive AD.  “Penso che i giovani siano abbastanza intelligenti da non avvicinarsi  agli anziani rischiando di contagiarli”, ha detto “Il problema non è solo con loro; è che gli anziani visitano anche le aree di ristorazione “.

Secondo Famke Meijer il primo lockdown non ha avuto effetto e nonostante sia stata contraddetta dal medico Diederik Gommers ha anche affermato che con le misure il governo colpisce i giovani più delle altre generazioni. “Penso che dovrebbe esserci più comprensione per noi.”

Gommers, scrive AD, ha detto di comprendere il senso di frustrazione ma di non condividere appelli come quello su Instagram. Intanto, sembra che l’hashtag  #Ikdoenietmeermee abbia avuto origine da Willem Engel di Viruswaanzin, il movimento negazionista Covid in NL.

Nonostante abbia aggiunto di non voler invocare la disobbedienza civile, la influencer ha ripetuto che le cose così non vanno: “Capisco che le persone siano arrabbiate per l’hashtag ma viviamo in una società in cui le persone hanno bisogno della loro libertà e vogliono divertirsi “, ha concluso la Meijer.