Alupus, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

La Germania vuole inserire i Paesi Bassi nell’elenco dei paesi ad alto rischio per la questione Covid, dice NOS basandosi su informazioni dell’agenzia di stampa tedesca Funke media. Il messaggio non è stato ancora confermato dalle autorità e non è chiaro quando esattamente la misura entrerà in vigore.

L’adeguamento significherebbe che i viaggiatori provenienti dai Paesi Bassi dovrebbero essere messi in quarantena per cinque giorni, se non sono stati completamente vaccinati. Una vaccinazione completa significa che l’ultima iniezione è avvenuta almeno due settimane prima; anche un certificato che dimostri prova di aver avuto il Covid è sufficiente per evitare la quarantena.

Dopo i cinque giorni di quarantena si potrà fare un test. È obbligatorio per tutti dai 6 anni in su. Se il test è negativo, la quarantena è finita.

Per i viaggiatori di passaggio in Germania è sufficiente un test negativo e le misure aggiuntive non si applicherebbero alle persone che visitano i parenti stretti o che sono in Germania da meno di 24 ore.

L’elenco tedesco ad alto rischio include i paesi in cui il numero di nuove infezioni per 100.000 abitanti è stato superiore a 200 negli ultimi sette giorni. Nei Paesi Bassi, quel numero è quasi doppio.

Il primo ministro dello stato tedesco della Bassa Sassonia, che confina con Overijssel, Drenthe e Groningen, ha già discusso martedì per nuove restrizioni all’ingresso per i cittadini olandesi. Vuole “almeno” controlli casuali alla frontiera, ma preferirebbe vedere controlli alle frontiere permanenti e un obbligo di test per gli olandesi.